Soccorsi più rapidi in ambiente ostile, ospedalizzazione veloce in ogni territorio, grazie agli elicotteri sanitari appositamente allestiti e attrezzati – veri e propri presidi ospedalieri – per portare soccorso in tutte quelle situazioni dove la rapidità è la scelta vincente per salvare la vita.
Il servizio di elisoccorso HEMS (Helicopter Emergency Medical Service) è un elemento fondamentale del sistema territoriale di emergenza/urgenza: la Regione Autonoma della Sardegna da luglio 2018 si è allineata al panorama nazionale dotandosi di un moderno sistema di elisoccorso, come previsto dalla normativa comunitaria e nazionale.
Di competenza esclusiva del Servizio Sanitario Nazionale e coordinato dall’Azienda Regionale Emergenza Urgenza Sardegna (AREUS), prevede la collaborazione del Soccorso Alpino e Speleologico della Sardegna, Servizio regionale del CNSAS, allo scopo di integrare l’assistenza medica di emergenza in tutte quelle circostanze nelle quali è essenziale il trasporto rapido e immediato, anche in ambiente impervio, tramite il servizio di Elisoccorso Regionale in operazioni HEMS- SAR (Search And Rescue)
Anche in Sardegna, così come nelle altre basi di elisoccorso nazionali configurate per attività HEMS-SAR, sono stabilmente presenti i tecnici di elisoccorso del CNSAS in modo perfettamente integrato con la componente sanitaria e in coordinamento anche con le squadre CNSAS del territorio competente.
Il Tecnico di Elisoccorso (TE) del CNSAS è una figura tecnico-professionale specialistica riconosciuta e l’unica ammessa dal Regolamento Tecnico ENAC per le operazioni di Elisoccorso. Rappresenta l’apice della carriera formativa degli operatori di Soccorso Alpino e tale qualifica è soggetta a mantenimenti periodici da parte della Scuola Nazionale Tecnici (SNATE) del CNSAS.
Pertanto è membro di equipaggio tecnico previsto dalla normativa vigente in Italia al fine di eseguire in sicurezza interventi di soccorso in ambiente ostile e opera in stretto rapporto con gli operatori delle CO 118, siede alle spalle del Pilota nella cabina sanitaria, supporta il Tecnico Verricellista ed il Pilota nella consultazione della cartografia, collabora con il Pilota per il reperimento del target, mantiene i contatti radio e telefonici con le Centrali Operative e i mezzi 118.
Inoltre, il TE ha il compito di mettere in sicurezza l’infortunato, garantire l’evacuazione delle persone illese, richiedere la ulteriore collaborazione di squadre del SASS, mettere in sicurezza il sito per l’eventuale atterraggio/hovering dell’elicottero, collaborare con il medico e l’infermiere professionale nelle procedure di medicalizzazione e imbarellamento del paziente. Si occupa della responsabilità della sicurezza e della movimentazione a terra dell’equipe sanitaria, rendendo possibile la medicalizzazione degli interventi e coordinando le operazioni di imbarco/sbarco dal velivolo.
Menu