Buggerru, assistenza Trail del Marganai 2022

BUGGERRU (SU). Si è conclusa poche ore fa l’assistenza del Soccorso Alpino e Speleologico Sardegna alla manifestazione sportiva ‘Trail del Marganai’ svoltasi questa mattina nei territori del Sud-Ovest della Sardegna, ricoperti dai boschi della foresta del Marganai. Giunta alla quinta edizione e organizzata dall’A.S.D. Marganai K24 di Cagliari, con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, del Comune di Buggerru della Fondazione di Sardegna e di diversi sponsor privati locali, la gara si è svolta anche grazie al prezioso operato dell’Agenzia Regionale Fo.Re.STAS nel rendere fruibili e sicuri i sentieri percorsi dagli sportivi impegnati nella gara. L’evento ha coinvolto 331 partecipanti, suddivisi in 4 competizioni di trail running tra boschi e archeologia mineraria nel cuore della foresta del Marganai, più la non competitiva da 11 km, che si snodava prevalentemente lungo il cosiddetto “Sentiero delle Cernitrici”. Sul campo tecnici delle Stazioni di Cagliari e Medio Campidano, che hanno presidiato l’area con mezzi di soccorso e con l’equipe col personale sanitario del Soccorso Alpino, vigilando sui punti critici per assicurare la buona riuscita della manifestazione e intervenire tempestivamente in caso di incidente. I tracciati, con partenza dal piazzale del porto di Buggerru, hanno attraversato diverse aree, tra cui quella del Tempio di Antas e delle miniere abbandonate di Malacalzetta, Arenas e Gutturu Pala; la cima di Punta Campu Spina (939m slm), il paesaggio costiero del Golfo del Leone, i siti minerari abbandonati di Malfidano, Grugua compreso il passaggio all’interno della galleria Henry. Fortunatamente, le competizioni si sono concluse senza necessità di intervento. La partecipazione a questi eventi rappresenta un’importante occasione per diffondere, tra gli amanti delle discipline outdoor, la cultura della sicurezza e prevenzione degli incidenti in ambiente impervio.

Menu