S’Iscala e su Tasaru, escursionista precipitata

BAUNEI (NU) – Si è concluso poco prima delle 12:30 l’intervento di recupero del corpo dell’escursionista caduta lungo il percorso di S’Iscala e su Tasaru, nel versante sinistro di Bacu Mudaloru. La Centrale Operativa del 118 alle 9:50 ha allertato l’eliambulanza del 118 di stanza a Olbia, con a bordo l’equipe medica e il tecnico di Elisoccorso del CNSAS della Sardegna, che si sono immediatamente diretti nell’area indicata, caratterizzata da terreno particolarmente impervio.
La donna, A. C. di Nugheddu Santa Vittoria, in escursione in compagnia di un amico, è caduta lungo un sentiero di S’Iscala e su Tasaru, precipitando per circa 60 metri. Giunto sul posto, l’elicottero ha individuato la donna sopra una piccola cengia del versante montuoso e ha verricellato il Tecnico del Soccorso Alpino insieme al medico del 118, che non ha potuto far altro che constatarne il decesso.
Il corpo, che si trovava bloccato da un cespuglio sulla parete a circa 90 metri da terra, è stato recuperato con tecniche su corda particolarmente complesse per essere poi imbarcato sull’elicottero e trasportato nello spiazzo del Golgo, nei pressi della chiesa di San Pietro dove l’attendevano i mezzi a terra.
Fondamentale il supporto della squadra a terra del Soccorso Alpino che si trovava a Baunei per una esercitazione speleologica con il Centro di Coordinamento Mobile, un mezzo di soccorso all’avanguardia nell’ambito della geolocalizzazione, che ha facilitato il ritrovamento della donna con una maggiore precisione delle coordinate.
Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della Stazione di Baunei e l’ambulanza di Baunei.
L’intervento si è concluso intorno alle 12:15 con la consegna della salma.

Menu