Tavolara, ricerche disperso in corso

Tavolara, ricerche disperso in corso

OLBIA, Tavolara (OT) – Sono andate avanti ininterrottamente oggi le operazioni di ricerca avviate ieri sera a seguito della chiamata del 118, per l’ottantenne disperso nell’Isola di Tavolara.
L’uomo, infatti, si è allontanato per farsi una passeggiata lungo il sentiero che raggiunge la vetta di Punta Cannone, ma non ha fatto ritorno. Appassionato di attività outdoor e con un passato da arrampicatore ed escursionista, si trovava sull’isola in compagnia della moglie e di una coppia di amici.
Nella giornata di oggi, il CNSAS della Sardegna ha condotto le operazioni di ricerca su un duplice fronte: in campo le squadre a terra, operative dalle 6:00 di questa mattina e i Tecnici di Elisoccorso per le perlustrazioni dall’alto.
In ricerca 12 tecnici provenienti dalle stazioni Alpine e Speleo di Sassari e Cagliari che, coordinati dal Centro di Coordinamento Ricerche (CCR), hanno perlustrato tutti i sentieri più battuti dagli escursionisti e quelli maggiormente impervi, proibiti ai più, comprese le aree di difficile accesso in prossimità della base militare.
La perlustrazione dall’alto, invece, è stata condotta anche oggi con l’equipaggio dell’80° Centro SAR del 15’ Stormo di Decimomannu, a bordo dell’AB 212 dell’Aeronautica Militare. Partito da Decimomannu, ha effettuato i sorvoli per più di due ore, concentrandosi sulla zona di Punta Cannone, con ispezioni a diverse quote per verificare le zone maggiormente impervie ed esposte.
La squadra in volo e l’equipaggio erano costantemente in contatto con le squadre a terra e con il Centro di Coordinamento Ricerche (CCR) per le indicazioni sulle aree prioritarie da battere. Le ricerche dall’alto sono andate avanti fino alle 15:30, mentre sono proseguite ininterrottamente per tutto il giorno le ricerche con le squadre a terra.
Le operazioni svolte dai tecnici del Soccorso Alpino sono state pianificate e realizzate in coordinamento con tutte le altre forze in campo, ossia Aeronautica Militare, Guardia Costiera, Area Marina Protetta Tavolara e Vigili del Fuoco. Le ricerche riprenderanno domattina alle 6:00.

Menu