Cusidore, arrampicatrice infortunata durante la scalata

OLIENA (NU) – È stato appena concluso un intervento da parte dei tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della Sardegna per il recupero di un’arrampicatrice sul Monte Cusidore, nel comune di Oliena (NU).
Quattro arrampicatori, di origini romane, divisi in due cordate stavano percorrendo il quarto tiro della via denominata “Fattoria McKenzie” sulla parete ovest del Monte Cusidore quando la scalatrice è precipitata per sette metri a causa della perdita di un appiglio. Sebbene la caduta sia stata attutita dal controllo della corda da parte del compagno di cordata, la scalatrice ha subito un forte trauma alla gamba.
L’allarme è partito intorno alle 16:15. I compagni, ancora in parete, hanno immediatamente contattato la Centrale Operativa del 118 che ha allertato simultaneamente i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e l’AB412 dei Vigili del Fuoco per effettuare il recupero.
Nonostante il tempestivo arrivo sul posto delle squadre l’elicottero non è potuto intervenire a causa delle condizioni meteo avverse dovute al forte vento. L’infortunata è stata calata in autonomia dai compagni di cordata fino alla base della parete dove i tecnici CNSAS della stazione di Nuoro e gli uomini dei Vigili del Fuoco hanno collaborato nel trasporto della donna su barella portantina fino alla località Pedra e littu, dove attendeva il mezzo per trasportarla fino all’ambulanza e poi all’ospedale San Francesco di Nuoro. L’intervento si è concluso alle 21:30.

Menu