Penne, intervento del SASS all’Hotel Rigopiano

PENNE (PE) – Inizieranno ad operare nel turno di questa notte i 6 tecnici della delegazione del CNSAS della Sardegna arrivati oggi a Penne (PE) per unirsi alle operazioni di soccorso avviate nell’Hotel Rigopiano il 19 Gennaio di conseguenza alla valanga che ha travolto l’albergo causando numerose vittime e dispersi.
La struttura operativa del Servizio Regionale del CNSAS della Sardegna, allertata venerdì 20 gennaio dal Coordinamento Nazionale del CNSAS, domenica ha preso in carico l’attivazione dei tecnici inviando immediatamente la squadra che, arrivata nella mattinata di oggi, è già operativa presso il Centro di Coordinamento di Penne, a supporto delle attività predisposte dal Dipartimento della Protezione civile, per dare il cambio ai colleghi del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico provenienti dagli altri Servizi Regionali di tutta Italia, impegnati da giorni sul cratere dell’emergenza sisma/neve.
Si tratta di due Tecnici di Elisoccorso (TE) e quattro Tecnici di Soccorso Alpino (TeSA), rappresentanti le Stazioni di Cagliari, Medio Campidano, Sassari e Nuoro della XXIX Delegazione Alpina, personale specializzato nella movimentazione su terreno innevato, ricerca in valanga e ricerca in macerie, con in dotazione tutte le attrezzature alpinistiche specifiche per tali emergenze.
Saranno immediatamente operativi già da questa notte a Farindola, nelle ricerche ancora in corso tra le macerie dell’Hotel ed a disposizione del Centro di Coordinamento di Penne e della DICOMAC di Rieti per esigenze di soccorso alle famiglie isolate e bisognose di medicinali e generi di prima necessità. Le squadra si troverà a lavorare in uno scenario particolarmente complesso ed impegnativo, reso ancor più difficile dalle condizioni meteo avverse e per il quale sono richieste alte specializzazioni tecniche, acquisite con una formazione specifica in ambiente montano innevato.
L’impegno è massimo nonostante il lutto che ha colpito il CNSAS per la morte di tre uomini del Corpo deceduti nell’incidente dell’elicottero del SUEM 118 dell’Aquila.
Il Servizio Regionale della Sardegna del CNSAS, esprime tutta la sua vicinanza e partecipazione al dolore che ha colpito i Servizi Regionali del CNSAS di Abruzzo e Puglia e ai familiari delle altre tre vittime coinvolte nello stesso drammatico incidente.

Menu